Sicilia: progetto pilota per mettere in rete imprese, universita' e ricerca

 

Young businessman - Photo credit: citirecruitment / Foter / CC BYCreare in Sicilia un distretto dell’innovazione e dell’eccellenza per premiare la creatività e far ripartire l'economia regionale. E' l'obiettivo dell'accordo siglato da Confindustria Sicilia, Università di Palermo e Consorzio Arca.

Un progetto pilota che metta in rete le imprese innovative, il mondo accademico e quello della ricerca è, dunque, il frutto dell’intesa stretta nelle scorse ore da Antonello Montantepresidente di Confindustria Sicilia, Roberto Lagalla, rettore dell'Università di Palermo, e Umberto La Commare, presidente del Consorzio Arca, l’incubatore che promuove e assiste la nascita di startup innovative.

Obiettivo dell'iniziativa, spiega Confindustria Sicilia, è quello di rivolgersi alle "imprese che non si sono arrese alla crisi e che hanno reagito migliorando ulteriormente i propri standard produttivi" per dar vita, insieme a loro, a una sorta di distretto dell’innovazione e dell’eccellenza che faccia lavorare insieme il mondo imprenditoriale e "chi ha deciso di scommettere sulla propria creatività".

In questo contesto, l'Università di Palermo intende incentivare il dialogo tra il mondo della ricerca e quello dell’impresa avanzata, valorizzando i punti di forza della Sicilia, dal turismo ai beni culturali, dall’agroalimentare alle energie alternative.

Il ruolo del Consorzio Arca all'interno del progetto sarà quello di costruire "ecosistemi favorevoli" dove "i giovani che vogliono fare impresa si trovino insieme ad altri gruppi di giovani che hanno fatto questa scelta".

Photo credit: citirecruitment / Foter / CC BY

Per leggere il contenuto prego
o