Cooperazione: accordo partenariato Ue-Kazakistan

 

The Kazakhstan FlagDefinito tra Ue e Kazakistan l’accordo rafforzato di partenariato e cooperazione, che individua nuove linee guida nelle relazioni economiche e politiche tra i due partner.

L’accordo rafforzato di partenariato e cooperazione sostituisce la vecchia intesa siglata nel 1999 tra Ue e Kazakistan, rafforzando la collaborazione tra i due partner in diversi ambiti. Il Kazakistan è il primo paese dell’Asia centrale a definire un accordo di questo tipo con l’Unione europea.

Il documento, composto da 280 pagine, si articola in nove punti:

  1. principi generali e obiettivi dell’accordo,
  2. dialogo politico, cooperazione nel campo della politica estera e di sicurezza,
  3. commercio e business,
  4. cooperazione nel campo dello sviluppo economico e sostenibile,
  5. cooperazione nel campo della giustizia, libertà e sicurezza,
  6. altre politiche di cooperazione,
  7. cooperazione finanziaria e tecnica,
  8. quadro istituzionale,
  9. disposizioni generali.

Nel dettaglio, l’accordo pone grande enfasi su democrazia, diritti umani, libertà fondamentali e sviluppo sostenibile, concentrandosi su:

  • la stabilità della regione,
  • armi di distruzione di massa,
  • cooperazione internazionale nella lotta al terrorismo,
  • gestione delle crisi e prevenzione dei conflitti.

Sul fronte commerciale, l’intesa assicura agli operatori economici regole più chiare nel campo dei servizi, per l'insediamento di nuove aziende, gli appalti pubblici, l'energia, le materie prime e la proprietà intellettuale.

Tra le aree di cooperazione previste dall’accordo figurano anche occupazione, cultura, ricerca, istruzione, trasporti, finanza e cambiamento climatico.

Photo credit: SonnyandSandy / Foter / CC BY-NC-ND

Per leggere il contenuto prego
o