Euro 2012: workshop per il settore alberghiero a Kiev-Ucraina

 
KievAziende italiane e grandi eventi sportivi internazionali. È questo il binomio vincente individuato dall’ICE nell’ideazione del progetto Italy for Sport che nasce, nell’autunno 2007, con l’obiettivo di promuovere le aziende italiane in riferimento alle numerose opportunità di business che ruotano intorno ai grandi eventi internazionali dello sport (olimpiadi invernali e estive, campionati mondiali o europei di calcio). In questo contesto gli Europei di calcio del 2012, ospitati da Ucraina e Polonia, rappresentano senza dubbio uno degli eventi alle porte che più si prestano all’intervento mediatore di questa iniziativa dell’ICE.

Victor Yushchenko - foto di Alessandra FloraC’è tempo fino al 13 marzo per iscriversi ad un workshop che si svolgerà a Kiev il 28 e il 29 aprile, rivolto alle aziende che operano nei seguenti settori:

  • Contract alberghiero
  • Forniture alberghiere
  • Attrezzature per wellness, SPA e centri estetici

Il settore alberghiero in Ucraina, nonostante le attuali difficoltà dei mercati e la crisi economica, presenta ottime opportunità per le aziende italiane come per tutti gli investitori stranieri. Alla continua crescita della domanda infatti si contrappone una mancanza di offerta, in particolare per prodotti di livello medio-alto.

L’Ucraina occupa uno degli ultimi posti tra i Paesi europei per numero di alberghi e i Campionati europei del 2012 rappresentano l’occasione per un rapido sviluppo del settore. Basti pensare che in programma ci sono la costruzione o ricostruzione di 34 alberghi per un investimento globale di 300 milioni di dollari.

Secondo i dati del Comitato immobiliare dell’Associazione Europea di Business ci sono in Ucraina circa 800 alberghi, la grande maggioranza dei quali non si allinea agli standard degli alberghi stranieri di categoria media e alta.

Importanti operatori internazionali (The Rezidor Hotel Group, Hilton Hotels Corporation, Fairmont Raffles Hotels, Starwood Hotels & Resorts, Le Meridien) hanno già realizzato o sta avviando progetti di costruzione di alberghi. Al momento le uniche due strutture a 5 stelle sono ucraine ma si ritiene che, nel giro di cinque anni, aumenterà la concorrenza sia di operatori locali che internazionali.

Riguardo al settore del wellness e delle beauty-farm  non esistono dati ufficiali né statistiche sulle importazioni, tuttavia il settore si sta sviluppando sia nelle zone termali, che presso i grandi Hotel, sia nuovi che ristrutturati. Anche a Kiev stanno sorgendo i primi centri benessere.

Questo il programma dell’iniziativa:

  • 28 aprile: incontro tecnico tra le aziende italiane partecipanti e alcuni rappresentanti dell’organismo governativo ucraino preposto all’organizzazione del campionato, a seguire e nel pomeriggio: incontri bilaterali tra aziende italiane e ucraine
  • 29 aprile: workshop con incontri bilaterali tra aziende italiane e ucraine

Per approfondimenti sulla congiuntura economica ucraina potete consultare la documentazione reperibile nel sito dell’Ice.
(a cura di Alessandra Flora)

Per leggere il contenuto prego
o