Internazionalizzazione: proroga 'Export Banca' per credito a imprese

 

Internazionalizzazione - Photo credit: ToddMorris / Foter / CC BY-SARinnovato l'accordo tra CDP, ABI, SACE e SIMEST per la convenzione su “Export Banca”, il sistema di credito per sostenere l'internazionalizzazione delle imprese.

Nelle scorse ore Cassa Depositi e Prestiti, l’Associazione Bancaria Italiana, SACE e SIMEST hanno siglato l'intesa che stabilisce la proroga di un anno della convenzione relativa al sistema Export Banca, destinato a favorire l'accesso al credito delle imprese che operano nell'export o intraprendono strategie di internazionalizzazione.

La convenzione è stata stipulata per la prima volta il 6 aprile 2011, tra CDP, ABI e SACE. Con la proroga dell'11 aprile 2012 anche SIMEST è entrata nell'accordo. L'intesa è stata riconfermata annualmente fino a questa ultima proroga.

Il sistema Export Banca prevede, nello specifico, il supporto finanziario di CDP e degli istituti di credito, la garanzia di Sace e l’intervento di stabilizzazione del tasso d’interesse di SIMEST.

Tra gli interventi considerati ammissibili al finanziamento:

  • le operazioni di credito all’esportazione relative a forniture di merci o servizi, poste in essere da imprese italiane o da società, anche estere, da queste controllate, secondo lo schema del “credito acquirente”,
  • le operazioni di internazionalizzazione, poste in essere da imprese italiane o da società, anche estere, controllate da italiane,
  • le operazioni in settori di interesse strategico per l’economia italiana sotto il profilo dell’internazionalizzazione.

Photo credit: ToddMorris / Foter / CC BY-SA

Per leggere il contenuto prego
o