Liguria: il piano 2015 per l'internazionalizzazione delle imprese

 

Internazionalizzazione - Photo credit: Horia Varlan / Foter / Creative Commons Attribution 2.0 Generic (CC BY 2.0)Approvato dalla Regione Liguria il piano attuativo 2015 per l'internazionalizzazione delle PMI. Sempre in tema di export, la Camera di Commercio di La Spezia ha presentato Retexpo Consortium, un network per rilanciare il Made in Italy nel mondo.

Piano attuativo 2015 per l'internazionalizzazione delle PMI

Con uno stanziamento di 842mila euro, il piano è finalizzato a:

  • sostenere settori specifici dell'economia ligure, come la nautica e le tecnologie del mare, l'alimentare, l'artigianato tipico di qualità, l'high tech e le energie alternative;
  • promuovere azioni di potenziamento della produzione regionale in vista dell'Expo 2015 di Milano.

Nello specifico, per quanto riguarda la seconda finalità, si prevede una forte azione di attrazione in Liguria di delegazioni straniere attraverso iniziative di incoming coordinate dalla società operativa Liguria International, che garantirà la sua presenza a Milano durante i sei mesi dell'Esposizione Universale.

Retexpo Consortium

Proprio in Liguria, nella sede della Camera di Commercio di La Spezia, è stato presentato il sistema Retexpo Consortium, nato per promuovere progetti di marketing, commercializzazione e internazionalizzazione delle eccellenze del Made in Italy e della cultura italiana nel mondo.

La Rete prevede attività di consulenza e analisi rivolte alle imprese - non solo liguri - che vogliono esportare i propri prodotti o servizi ma non sanno come fare. Possono usufruire dei servizi di Retexpo tutte le aziende, a prescindere da dimensione, struttura e settore di riferimento. Particolare attenzione è riservata alle piccole e medie imprese.

Il primo terreno di approdo di Retexpo Consortium all'estero sarà la Cina.

Photo credit: Horia Varlan / Foter / Creative Commons Attribution 2.0 Generic (CC BY 2.0)

Per leggere il contenuto prego
o