BERS: e-procurement, partecipare alle gare con un clic

 

Business - Photo credit: MyTudut / Foter / Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.0 Generic (CC BY-NC-SA 2.0)La Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo abbandona le procedure cartacee per la partecipazione di aziende e imprenditori alle gare d'appalto e lancia un sistema di e-procurement.

Il sistema, basato su tecnologia cloud, coprirà tutte le fasi dei progetti, dalla pianificazione alla gara d'appalto, fino all'aggiudicazione di contratti per beni, lavori e consulenza. La piattaforma di e-procurement sostituirà le attuali procedure cartacee, rendendo più semplice e veloce tutto il percorso.

Le imprese potranno presentare un'offerta elettronica crittografata, garantendo in tal modo la sicurezza e la riservatezza dei dati inviati. Sarà, inoltre, prevista l'apertura online simultanea delle offerte al momento di chiusura della gara, con relativa notifica dei dati chiave a tutti i partecipanti.

Con l'introduzione del nuovo sistema, la BERS intende eliminare l'attuale necessità di consegnare a mano o tramite corriere l'offerta e di garantire la presenza fisica per l'apertura pubblica delle buste. In tal modo, la Banca prevede di ridurre tempi di transazione e i costi di elaborazione per i partecipanti, oltre che aumentare le opportunità di partecipazione e potenziare la trasparenza delle procedure.

La messa a punto del sistema rientra nel più ampio programma di modernizzazione “21st Century” lanciato dalla BERS.

Diversi sistemi di e-procurement, lo ricordiamo, sono già stati lanciati in molti dei paesi membri della Banca e la loro portata, sottolinea la BERS, è destinata ad aumentare con la direttiva Ue sugli appalti che obbliga tutte le amministrazioni appaltanti a prevedere la presentazione elettronica delle offerte entro settembre 2018.

Photo credit: MyTudut / Foter / Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.0 Generic (CC BY-NC-SA 2.0)

Per leggere il contenuto prego
o