Lettonia: positivo il passaggio all'euro

 

Riga - foto di DezidorInizia bene la stagione dell'euro in Lettonia. Il passaggio alla moneta unica nel paese, avvenuto il 1 gennaio, procede senza intoppi e secondo i piani, secondo quanto riporta la Commissione europea.

La moneta nazionale del paese baltico, il lats, verrà eliminata gradualmente dopo un periodo di transizione di due settimane, durante il quale le due valute potranno circolare in parallelo.

La Commissione europea, in una nota, mostra la partenza positiva dell'euro: il 2 gennaio, infatti, il 30% dei pagamenti è stato effettuato in euro e il 94% dei negozianti hanno effettuato cambi nella nuova valuta. Percentuali più elevate rispetto ai dati relativi a Estonia, entrata nell'eurozona nel 2011, e Slovacchia, il cui ingresso risale al 2009.

Secondo un sondaggio di Bruxelles, inoltre, oltre la metà della popolazione lettone aveva già cambiato i lats in euro prima del passaggio al nuovo anno: il 52% aveva già provveduto a procurarsi le banconote e il 64% le monete, e già oggi un quarto della popolazione ha solo o soprattutto euro nel portafoglio.

Per leggere il contenuto prego
o