Via alla consultazione europea sulle Reti TEN-T

Consultazione regolamento reti ten-tSi chiude a maggio la consultazione online, indirizzata a stakeholder e cittadini, sulla revisione del regolamento delle reti TEN-T che vedrà la luce nel 2021.

Nuova call del CEF Trasporti

E’ aperta dal 10 febbraio al 5 maggio 2021 la consultazione sulla revisione del Regolamento (UE) n. 1315- 2013, che definisce una serie di orientamenti per lo sviluppo della rete transeuropea dei trasporti (TEN-T), disciplinando la politica UE in materia di infrastrutture logistiche.

All'alba di una nuova stagione per l’Unione europea, caratterizzata dalla transizione green e digital, anche gli orientamenti per lo sviluppo della rete TEN-T debbono essere rivisti. La decisione è infatti in linea con il Piano d'azione incluso nella Comunicazione della Commissione sul Green Deal europeo e con la “Sustainable and Smart Mobility Strategy” che prevede, per il 2021, una proposta di revisione del regolamento TEN-T.

A cosa serve la consultazione sulla revisione del regolamento delle reti TEN-T?

La consultazione lanciata a febbraio è di rilievo, dato che i suoi esiti andranno a far parte della valutazione d'impatto su cui si baserà la proposta legislativa di revisione del regolamento TEN-T

L'obiettivo della consultazione è infatti quello di garantire che, oltre alle organizzazioni direttamente coinvolte nella politica TEN-T, anche altri gruppi di portatori di interessi (nonché il pubblico in generale) abbiano la possibilità di esprimere il proprio parere sull'argomento.

Chi può partecipare alla consultazione sulle Reti TEN-T?

La consultazione è dunque aperta ad una pluralità di soggetti tra cui:

  • Autorità pubbliche europee, nazionali, regionali o locali, nonché quelle di Paesi terzi;
  • Agenzie (nazionali, regionali, dell'UE) che si occupano di promozione dei trasporti e applicazione della normativa, tutela dell'ambiente, diritti dei passeggeri, ecc.;
  • I gestori dell'infrastruttura ferroviaria e stradale;
  • Gli operatori aeroportuali, portuali e dei terminal ferroviari;
  • Le organizzazioni attive nel settore delle vie navigabili interne;
  • I promotori di progetti nel campo dell'infrastruttura e della mobilità, nonché i responsabili dei progetti di infrastrutture a duplice uso; 
  • Gli operatori del trasporto commerciale (compagnie aeree, compagnie di trasporto marittimo, imprese ferroviarie, imprese di trasporto con autobus, imprese di trasporto pubblico urbano o regionale);
  • I passeggeri, gli utenti privati delle infrastrutture (automobilisti, ciclisti, pedoni, ecc.) e gli utenti dei servizi di mobilità;
  • Gli spedizionieri e i fornitori di servizi di logistica;
  • I prestatori dei servizi di mobilità (pianificazione integrata di itinerari, servizi di biglietteria, mobilità condivisa, ecc.);
  • I Rail freight corridor;
  • Le organizzazioni internazionali e le ONG;
  • Gli istituti di ricerca e il mondo accademico.

Come partecipare alla consultazione sulle Reti TEN-T

Per partecipare alla consultazione basta rispondere al questionario online predisposto dalla Commissione e che è disponibile in tutte le lingue dell’UE. 

Il Regolamento 1315-2013 - lo ricordiamo - definisce una serie di orientamenti che riguardano anche:

  • gli investimenti nazionali ed europei nelle infrastrutture di trasporto,
  • ifinanziamenti mirati nell'ambito del CEF (Connecting Europe Facility) e di altri regimi di aiuto europei.

La deadline per l'invio dei questionari è fissata per il 5 maggio 2021.