Corpo europeo solidarieta' - pubblicato il regolamento in Gazzetta UE

 

Corpo europeo solidarietàPubblicato sulla Gazzetta ufficiale dell'UE il regolamento del Corpo europeo di solidarietà, rivolto ai giovani che vogliono intraprendere esperienze di volontariato, tirocinio o inserimento professionale. Stanziati 375,6 milioni di euro per il periodo 2018-2020.

Giovani - ok al regolamento del Corpo europeo di solidarieta' 

Dopo l'ok del Parlamento europeo, è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale dell'UE il regolamento che stabilisce il quadro giuridico del Corpo europeo di solidarietà, con l'obiettivo di rafforzare la partecipazione dei giovani e delle organizzazioni ad attività di solidarietà.

Corpo europeo solidarieta': nuovo bando per progetti rivolti ai giovani

Obiettivi e azioni

Il Corpo europeo di solidarietà intende promuovere la solidarietà come valore, principalmente attraverso il volontariato, e incrementare l'impegno dei giovani e delle organizzazioni in attività di solidarietà accessibili e di elevata qualità, come mezzo per contribuire a rafforzare la coesione, la solidarietà, la democrazia e la cittadinanza in Europa.

Tali obiettivi sono perseguiti attraverso una serie di azioni:

  • volontariato;
  • tirocini e lavori;
  • progetti di solidarietà e attività di rete;
  • misure di qualità e di sostegno.

Chi può partecipare

Possono partecipare al Corpo europeo di solidarietà i giovani di età compresa tra 17 e 30 anni, registrandosi sull'apposito portale web. Tuttavia, al momento di iniziare un'attività di volontariato, un tirocinio, un lavoro o un progetto di solidarietà, i giovani devono avere almeno 18 anni e non più di 30.

Le attività di solidarietà possono essere proposte da soggetti giuridici pubblici o privati, con o senza scopo di lucro, a condizione abbiano ricevuto un marchio di qualità.

Per quanto riguarda la collocazione geografica, sono ammissibili non solo gli Stati membri, ma anche i paesi in via di adesione, i paesi candidati e i potenziali candidati nei cui confronti si applichi una strategia di preadesione, i paesi EFTA che sono firmatari dell'accordo SEE, la Confederazione svizzera e i paesi interessati dalla politica europea di vicinato.

I soggetti giuridici pubblici o privati stabiliti che svolgono attività di solidarietà nei paesi ammissibili possono richiedere finanziamenti nell'ambito del Corpo europeo di solidarietà.

Bilancio UE post 2020: finanziamenti per Corpo europeo di solidarieta' 

Le risorse disponibili

Il bilancio totale disponibile per l'attuazione del Corpo europeo di solidarietà è pari a 375,6 milioni di euro (a prezzi correnti), per il periodo dal 1° gennaio 2018 al 31 dicembre 2020. 

Un paese partecipante può mettere a disposizione dei beneficiari del programma fondi nazionali da gestire in base alle norme del Corpo europeo di solidarietà e utilizzare a tale scopo le strutture decentrate, a condizione che ne garantisca proporzionalmente il finanziamento complementare.

> Regolamento

Per leggere l'articolo prego
accedi o iscriviti