Le novita' nella conversione del Decreto legge n. 207-2008-Milleproroghe

 
CameraL'esame del cosiddetto “Milleproroghe”, il disegno di legge di conversione del decreto-legge 30 dicembre 2008, n. 207, riprenderà martedì 24 febbraio presso l’Aula di Montecitorio. A seguire, alle ore 17 di martedì, si terrà il voto finale. Sul testo del decreto, lo scorso 19 febbraio, la Camera aveva votato la fiducia al governo. Questo provvedimento “omnibus” è nato per prorogare alcune scadenze, ma nel corso degli anni è diventato un contenitore per le norme più diverse.

Da qui l'appellativo di "milleproroghe". Dallo slittamento della class action alla liquidazione di Scip (la società per la cartolarizzazione degli immobili pubblici), al rinvio per alcune norme sulla sicurezza del lavoro al mantenimento del cosiddetto telemarketing.

Ecco le principali novità introdotte con il milleproroghe. 

Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa. Prorogato al 30 giugno 2009 il termine per l'attuazione del piano di riordino e di dismissione alle regioni delle società regionali dell'Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa.

Rinvio per le norme di sicurezza sul lavoro. Le imprese avranno tempo fino al 16 maggio 2009 per adeguarsi alle norme per garantire salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Slitta l’entrata in vigore della Class Action. La disciplina dell'azione collettiva risarcitoria a tutela degli interessi dei consumatori acquisterà efficacia a partire dal 1° luglio 2009. 

Dietro front sulle cartolarizzazioni. In considerazione dell'eccezionale crisi economica internazionale e delle condizioni del mercato immobiliare e dei mercati finanziari, la società “veicolo” Scip creata per le operazioni di cartolarizzazione Scip1 e Scip2 viene messa in liquidazione e gli immobili invenduti ritornano agli enti originariamente proprietari che potranno prevedere per vendite dirette. Secondo un’audizione del presidente della Corte dei Conti del 2007, l’obiettivo del governo di ridurre l’indebitamento netto e il debito pubblico attraverso le cartolarizzazioni era stato conseguito in misura molto limitata.

Proroga dei termini per le dichiarazioni fiscali. Non viene spostato il termine per i pagamenti delle tasse, ma quello per l'invio telematico da parte di commercialisti e Caf all'Agenzia delle Entrate delle dichiarazioni (Unico e Iva, dal 31 luglio al 30 settembre).

Norme sull’editoria. La cassa integrazione per i giornalisti delle aziende in crisi viene estesa anche ai periodici. Arrivano 10 milioni a decorrere dal 2009 per i prepensionamenti del settore.

Testate di partito. Non si applicherà alle testate organo di partito o movimento politico che abbiano maturato al 31 dicembre 2005 il diritto ai contributi la norma del 2000 che impone di avere almeno un rappresentante nel parlamento nazionale, nell'anno di riferimento dei contributi.

Telefonate promozionali. Per tutto il 2009 sono lecitamente utilizzabili per fini promozionali i dati personali contenuti negli elenchi telefonici fino all'agosto 2005. 

Arbitrato in appalti pubblici. Viene rinviato a fine 2009 il precedente termine del 30 marzo previsto per l'entrata in vigore del divieto degli arbitrati sugli appalti pubblici. 

Niente Ici su fabbricati rurali. Ai fini dell'imposta comunale sugli immobili, non si considerano fabbricati le unità immobiliari iscritte o iscrivibili nel catasto dei fabbricati per i quali ricorrono i requisiti di ruralità.  

Piano carceri. Il capo del dipartimento per l'attività penitenziaria, l’ex pm Franco Ionta, avrà poteri speciali fino al 2010 con l'obiettivo di accelerare la creazione di nuove strutture. “E' evidente  - ha dichiarato recentemente Ionta  - che la gestione delle strutture penitenziarie per il recupero delle persone che devono scontare una pena detentiva, contribuisce alla sicurezza del Paese: in questo momento il sovraffollamento delle carceri non sempre ci consente di svolgere il nostro lavoro di rieducatori, per questo il governo ha introdotto un emendamento per conferirmi poteri straordinari in materia edilizia”.

Guida dei motoscafi. Norme più severe per chi guida sotto l'effetto dell'alcol motoscafi e barche, tanto con il volante quanto con il timone. Chiunque assume o ritiene il comando o la condotta o la direzione nautica di un'unità da diporto in stato di ubriachezza o sotto l'effetto di altre sostanze inebrianti o stupefacenti, salva l'applicazione della sanzione della sospensione della patente nautica, è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 2.066 euro a 8.263 euro; la sanzione è raddoppiata nel caso di comando o condotta di una nave da diporto.

Patto di stabilità interno. I comuni virtuosi saranno autorizzati ad utilizzare risorse, anche delle Regioni, per attivare investimenti. In questo caso non si applicano le sanzioni per il mancato rispetto del patto di stabilità interno.

Taglia enti. Prorogato al 31 marzo 2009 il termine per l'emanazione dei regolamenti di riordino previsti nell'ambito della procedura volta alla riduzione degli enti pubblici.

Expo. Alla società Expo 2015 vengono destinati 4 milioni di euro per il 2009.

Servizio elettrico. Al fine di continuare a garantire l'offerta di un servizio elettrico di elevata qualità ed efficienza, il governo, entro sei mesi dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto, adotta gli atti di indirizzo nei confronti dell'Autorità per l'energia elettrica ed il gas, necessari ad introdurre un regime tariffario semplificato nei confronti delle imprese elettriche con meno di 5.000 utenze.

Testo del decreto-legge 30 dicembre 2008, n. 207 (in Gazzetta Ufficiale - serie generale - n. 304 del 31 dicembre 2008), coordinato con la legge di conversione 27 febbraio 2009, n. 14 (GU n. 49 del 28-2-2009  - Suppl. Ordinario n.28).

Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 30 dicembre 2008, n. 207, recante proroga di termini previsti da disposizioni legislative e disposizioni finanziarie urgenti

(Alessandra Flora)

Per leggere l'articolo prego
accedi o iscriviti